FAQ

  • La funzione EasyCook offre utili impostazioni preliminari per oltre 100 alimenti selezionati, per una preparazione rapida e sicura, senza dovere scegliere la ricetta. Basta selezionare l’alimento desiderato in EasyCook e l’apparecchio propone immediatamente uno o più metodi di cottura. La selezione di alimenti e ricette può essere personalizzata. L’impostazione del filtro «Dieta» consente di rimuovere gli alimenti non necessari semplicemente toccando un pulsante. Per esempio la carne, se l’utente segue una dieta vegetariana. Il filtro «Cucine tipiche» invece, espande la gamma per includere preparazioni specifiche del Paese e può essere rapidamente adattato alla cultura culinaria individuale.

  • Un modello CombairSteamer è ciò che si adatta meglio a una nicchia esistente di un forno o una cucina tradizionale (nicchia 762). Questi apparecchi combinano un forno completo con le funzioni a vapore. I modelli CombairSteamer offrono i programmi a vapore di uno steamer e le funzioni classiche di un forno quali aria calda, calore dall’alto e dal basso e grill. Se è possibile ingrandire la nicchia, si raccomanda la combinazione classica di un forno 45 e un CombiSteamer 45. In questo modo si potrà beneficiare della flessibilità offerta da due camere di cottura.

  • Una cucina da incasso viene sempre installata sotto il piano di lavoro e ha degli interruttori che permettono di controllare i piani di cottura. Il forno solitamente è installato ad altezza occhi in una colonna. Questo rende l’utilizzo più pratico ed ergonomico.

  • Cuocere a vapore è il modo più delicato per preparare le pietanze. Vitamine, sostanze minerali, oligoelementi, colore e sapore degli alimenti restano pressoché inalterati e contribuiscono a uno stile di vita sano. Ecco una panoramica dei vantaggi dei nostri steamer:

    • Impostazione individuale delle modalità di funzionamento per cotture personalizzate.
    • Basta selezionare i sistemi automatici di cottura e l’apparecchio farà quasi tutto da sé.
    • EasyCook: consigli di regolazione con suggerimenti per la scelta della corretta modalità di funzionamento.
    • Cottura sous-vide con la funzione Vacuisine.
  • I vantaggi principali:

    • Produzione di vapore veloce, efficiente, performante e regolabile con precisione.
    • Variazioni climatiche rapide.
    • Consumo di acqua ed energia in base alle esigenze.
    • Dopo la cottura l'acqua viene pompata nuovamente nel relativo contenitore.
    • Niente residui di acqua ferma nelle condotte.
  • I vantaggi rispetto al tradizionale calore dall’alto e dal basso sono i risultati di una cottura come quella del panettiere. Il sistema di aria calda SIBIR permette di ottenere una distribuzione dell’aria (calda) molto più efficiente, perché la vera aria calda circola nella camera di cottura mentre il calore agisce in modo uniforme sulla parte superiore e inferiore del cibo da cuocere. L’aria calda inoltre può essere usata per cuocere su due livelli allo stesso tempo.

  • Il riscaldamento avviene con gli elementi riscaldanti sopra e sotto nella camera di cottura. Questa funzione è adatta per torte, biscotti, pane e arrosti. Per un risultato più croccante si consiglia di utilizzare una teglia smaltata scura.

  • Il riscaldamento avviene mediante l’elemento riscaldante inferiore e permette la cottura intensa del fondo della torta e la sterilizzazione dei contenitori. Per un risultato più croccante si consiglia di utilizzare una teglia smaltata scura.

  • L’aria della camera di cottura viene riscaldata dall’apposito elemento riscaldante dietro la piastra di distribuzione dell’aria calda e circola in modo uniforme. Questa funzione è adatta per torte, biscotti, pane e arrosti su due appoggi. Selezionare una temperatura inferiore di ca. 20 °C rispetto al calore dall’alto e dal basso.

  • Il programma PizzaPlus combina aria calda e calore dal basso. La base della pizza, della quiche o della torta di frutta diventa così meravigliosamente croccante.

  • Il programma PizzaPlus combina aria calda e calore dal basso. Per preparare pizze, focacce italiane, quiche o crostate con una superficie dorata e un fondo croccante.

  • Il dispositivo automatico brevettato di cottura delicata garantisce una regolazione automatica e dinamica della temperatura interna. La carne diventa tenera, rimane succosa ed è cotta al punto giusto. In abbinamento alla nuova sonda di temperatura a tre punti, la carne viene preparata in modo perfetto semplicemente premendo un pulsante, per servirla al momento giusto e con il grado di cottura desiderato.

  • Con la funzione «Cottura professionale», i prodotti da forno, come p. es. il pane, riescono perfettamente, proprio come quelli del panettiere. «Cottura professionale» combina aria calda e vapore. Il pane ottiene un sapore squisito, inoltre il programma è ideale anche per preparazioni dolci o salate con la pasta sfoglia.

  • Il cassetto scaldavivande consente di preriscaldare i piatti o di tenere al caldo le vivande.

  • L’avviso di decalcificazione viene visualizzato ogni 6 -18 mesi, a seconda della durezza dell'acqua e dell’intensità d’uso. La raccomandazione di decalcificazione non significa che l’apparecchio deve essere arrestato: si può continuare a usarlo e scegliere liberamente il momento in cui eseguire la decalcificazione. Per fare questo bastano pochi semplici passaggi.

  • Si tratta della soluzione high-tech tra gli ausili per la pulizia. Con lo speciale rivestimento dello smalto, si fa molta meno fatica per pulire la camera di cottura o le teglie. Grazie alle eccellenti proprietà antiaderenti, tutti i residui possono essere rimossi facilmente con un panno umido.

  • I forni con pirolisi si puliscono praticamente da sé: con lo speciale programma di pirolisi lo sporco viene trasformato in cenere grazie al riscaldamento molto elevato della camera di cottura. La cenere può essere asportata con un panno umido. Negli apparecchi a partire dal livello comfort V4000 l’autopulizia pirolitica è disponibile come opzione.

  • Per ottenere un risultato ottimale, accendere la cappa aspirante già 3 - 5 minuti prima del processo di cottura. In questo modo nella stanza si crea un flusso d'aria che allontana tempestivamente fumi e odori. Per evitare la formazione di depressione e agevolare l’aspirazione degli odori di cucina, è necessario garantire contemporaneamente l’apporto di aria esterna. In linea di principio vale quanto segue: in presenza di sistemi con aria di scarico, aprire sempre la finestra. Al termine della cottura la ventola dovrebbe rimanere in funzione per altri 5 - 10 minuti. Molte cappe aspiranti sono dotate di una funzione di spegnimento temporizzato proprio per questo scopo. In particolare le padelle dovrebbero essere lasciate sotto la cappa aspirante finché sono molto calde perché continuano a emanare odore anche dopo la cottura.

    Qualora dovessero comunque formarsi dei cattivi odori, per rigenerare l'aria in cucina consigliamo di riscaldare per mezz’ora una miscela di aceto, acqua e limone sotto la cappa accesa.

  • Le cappe con funzione di spegnimento temporizzato continuano ad aspirare i fumi di cottura restanti per un certo tempo (5 - 20 minuti) anche dopo la cottura e lo spegnimento della cappa aspirante. Dopodiché la cappa aspirante si spegne automaticamente. Se l’apparecchio viene utilizzato con modalità di circolazione dell'aria, è possibile far asciugare successivamente anche il filtro a carboni attivi e, nelle cappe aspiranti che aspirano i fumi verso il basso (sistemi downdraft), l’area dello zoccolo all’interno del mobile. Questa comoda funzione integrata in diverse cappe aspiranti e sistemi downdraft si attiva al termine del processo di cottura sfiorando il tasto con raffigurato l’orologio.

  • La conduttura dell’aria di scarico dovrebbe essere quanto più corta possibile e con il minor numero possibile di curve e angoli. Idealmente dovrebbe avere un diametro di 150 mm. Ogni metro supplementare della conduttura dell’aria di scarico, così come ogni curva ulteriore, generano una resistenza che riduce la potenza della cappa aspirante. Gli svantaggi causati da una conduttura dell’aria di scarico inadatta non possono essere compensati da una cappa aspirante con potenza maggiore. In tal caso aumenterebbero unicamente le perdite e il livello di rumore. La riduzione del diametro del canale dell’aria di scarico dovrebbe essere evitata per quanto possibile; a causa dell’aumento della velocità del flusso d’aria infatti, anche in questo caso si avrebbe un aumento del livello di rumore.

  • Migliore è la copertura del piano di cottura da parte della cappa aspirante, maggiore è anche la potenza di aspirazione. Per questo i frontalini estraibili sono molto efficaci. In presenza di cappe a parete e a isola è necessario accertarsi che coprano la maggior parte del piano di cottura.

  • Tutti i filtri metallici per il grasso dovrebbero essere puliti almeno una vola ogni due mesi (in caso di utilizzo intenso anche più spesso, al più tardi comunque quando la rumorosità aumenta). Le cappe aspiranti con indicazione di saturazione sul display ricordano di eseguire la pulizia periodica. Un filtro metallico per il grasso può essere messo in ammollo e lavato manualmente con un detersivo delicato. Naturalmente può essere lavato comodamente anche in lavastoviglie selezionando un programma intensivo. In questo caso non inserire nella lavastoviglie alcun’altra stoviglia.

  • Alcune cappe aspiranti sono dotate di una spia che indica quando il filtro metallico per il grasso deve essere pulito. Tramite un contatore delle ore di esercizio è possibile determinare approssimativamente se il filtro metallico per il grasso è intasato.

  • Se si accende la cappa aspirante già alcuni minuti prima di cucinare, si può già creare un flusso d’aria. In questo modo, dopo la fase di rosolatura, si può reimpostare un valore più basso.

  • Una buona illuminazione del piano di cottura è molto importante. Tutte le cappe aspiranti a parete e a isola sono dotate almeno di due lampade alogene. Le lampade alogene emanano una luce intensa ma non abbagliante che illumina gli ambienti di lavoro a giorno creando nel contempo un’atmosfera calda e confortevole.

  • Le cappe aspiranti a scarico d’aria necessitano di uno sbocco all’aperto. Convogliano i fumi di cottura direttamente all’aperto attraverso il filtro metallico per il grasso. Nelle cappe aspiranti a ricircolo d’aria, l’aria aspirata viene ripulita attraverso un filtro a carboni attivi e successivamente reimmessa nella cucina. Questa opzione è indicata soprattutto quando la cucina non consente di convogliare i fumi di cottura all’esterno attraverso la cappa aspirante. Pressoché tutte le cappe aspiranti SIBIR possono essere azionate sia nella modalità con scarico dell'aria che con ricircolo.

  • Se possibile, noi consigliamo di convogliare l’aria di scarico all’esterno. In questo modo gli odori vengono trasportati fuori dalla cucina. I risultati migliori si ottengono utilizzando un sistema di scarico dell’aria (canale) con diametro di 150 mm.

  • Elemento di design a vista o integrato nella cucina in modo pressoché invisibile: tra le tante soluzioni disponibili sarà facile trovare quella più adatta alla tipologia della propria cucina.


    A parete
    La cappa aspirante a parete è un’ottima scelta quando si vuole dare risalto a questo elettrodomestico. Questo tipo di cappa è disponibile anche in versione verticale «headfree». Viene montata alla parete, direttamente sopra il piano di cottura.

    Nel pensile della cucina
    Se si preferisce integrare la cappa nel pensile della cucina in modo quasi invisibile, consigliamo di optare per una cappa aspirante da incasso con meccanismo di estrazione in vetro, schermo piatto o ventilatore incassato. Questo tipo è ideale quando si desidera utilizzare strategicamente lo spazio disponibile in cucina.


    Al soffitto
    Nelle cucine aperte con isola indipendente, le cappe aspiranti da montare al soffitto sono certamente la soluzione perfetta. Scegliete quella che preferite tra le eleganti cappe a soffitto e le accattivanti cappe a isola.


    Cappa a scomparsa o integrata nel piano di cottura
    I fumi della cucina svaniscono senza lunghe deviazioni proprio dove vengono prodotti, ovvero direttamente dal piano di cottura. Il nostro aspiratore per piano di cottura integrato, la cappa a scomparsa estraibile o il piano di cottura a induzione con cappa aspirante integrata offrono la massima libertà di movimento del capo e aspirano i fumi verso il basso.

  • Diversi modelli possono essere equipaggiati con un filtro Longlife, che ha una durata di vita di circa tre anni. Può essere lavato in lavastoviglie e asciugato nel forno. I filtri a carboni attivi tradizionali dovrebbero essere cambiati all’incirca ogni tre mesi.

  • Per una buona potenza di aspirazione delle cappe aspiranti occorre assicurare un sufficiente apporto d’aria attraverso una finestra aperta o con un elemento di aerazione. Se l’apporto d’aria è insufficiente si può formare una depressione (vuoto): in questo caso la cappa aspirante diventa molto più rumorosa e fatica a trasportare all'esterno gli odori della cucina.

  • La libertà è un bene prezioso? Sì, anche quando si cucina. In questo caso libertà vuol dire poter lavorare con creatività e muoversi ed esprimersi senza restrizioni. Le cappe verticali «headfree» rappresentano un valido aiuto in cucina con le loro prestazioni oltremodo efficienti. Grazie allo speciale tipo di costruzione, la cappa rimane in disparte, assicurando grande libertà di movimento.

  • Sì, il nostro geniale programma automatico riconosce in qualsiasi momento il grado di sporco delle stoviglie, adattando continuamente il processo di lavaggio. Ciò assicura che venga impiegata soltanto la quantità necessaria di risorse e di tempo ai fini di un perfetto risultato di lavaggio.

  • Il programma automatico «capisce» da solo di cosa hanno bisogno le stoviglie, facendo risparmiare fino al 30 % di acqua, corrente e sale rigenerante. Anche la durata del programma viene controllata automaticamente, e oscilla tra 50 e 85 minuti.

  • Se si lavano spesso mestoli, cucchiaioni di legno, fruste o lunghi coltelli per la carne in lavastoviglie, consigliamo di acquistare il nostro scomparto per posate Vario.

  • Nello scomparto per posate Vario si possono riporre senza problemi tutte le posate ingombranti come mestoli, cucchiaioni di legno, fruste o lunghi coltelli per la carne. Inoltre questo scomparto offre la possibilità di disporre 14 coltelli, forchette o cucchiai senza che si tocchino fra loro. Il terzo livello di spruzzi attivo consente un lavaggio perfetto a 360°. Il risultato di pulizia sarà pertanto ottimale.

  • Le pastiglie all-in-1 contengono percentuali pressate di detersivo in polvere/brillantante e sale. Poiché le sostanze sono pressate, nei programmi rapidi non si sciolgono abbastanza velocemente per sprigionare l’intera azione detergente. Inoltre le percentuali di brillantante e sale non sono sufficienti per ottenere un risultato di lavaggio ottimale. Ecco perché è assolutamente necessario aggiungere sale e brillantante nella lavastoviglie.

  • Sì, assolutamente! Perché il sale serve per la rigenerazione dell’impianto di addolcimento incorporato nella lavastoviglie. L’impianto di addolcimento decalcifica l’acqua che scorre nella lavastoviglie. Se l’acqua non viene decalcificata, nei componenti integrati nella lavastoviglie si forma uno strato calcareo. Le pastiglie all-in-1 addolciscono solo l’acqua che entra nella lavastoviglie quando si seleziona il programma e ciò comunque in misura limitata, perché la quantità di sale contenuta in una pastiglia è ridotta.

  • Sì assolutamente. Per ottenere risultati ottimali di lavaggio e asciugatura consigliamo di mettere sempre il brillantante nella lavastoviglie.

  • Consigliamo di procedere come descritto qui di seguito:

    • Estrarre il filtro e lavarlo accuratamente.
    • Selezionare un programma più energico, per esempio il programma Intensivo.
    • Aggiungere sale rigenerante.
    • Di tanto in tanto attivare il programma di prelavaggio.
    • Acquistare un additivo per la cura della lavastoviglie reperibile in commercio e avviare il programma Intensivo con questo prodotto.
  • Occorre selezionare il programma «Intensivo» e fare un lavaggio con un additivo per la cura della lavastoviglie reperibile in commercio. Questi depositi si possono prevenire usando soltanto detersivo in polvere o pastiglie con fosfati, rinunciando a quelli senza fosfati.

  • I programmi rapidi sono indicati per stoviglie da aperitivo o da caffè poco sporche. I programmi rapidi non sono adatti per piatti/padelle sporche o molto sporche. Se si utilizzano le pastiglie, consigliamo di selezionare la funzione all-in-1 nelle impostazioni utente. Con la funzione all-in-1 i programmi molto rapidi vengono prolungati. Il prolungamento del programma permette di sciogliere le pastiglie e di sprigionare l’intera azione detergente.

  • Con il pulsante dell'avviamento ritardato è possibile programmare l’orario di avviamento della lavastoviglie. Così è possibile sfruttare le ore notturne nelle quali le tariffe sono più convenienti.

  • Grazie all’avviamento ritardato, è possibile sfruttare le convenienti tariffe delle ore notturne. Di volta in volta viene indicato l’ultimo orario programmato. E poiché la lavastoviglie con 42 dB(A) è silenziosissima, non la si sentirà affatto.

  • Questo programma riduce la temperatura di lavaggio di 5 °C, il che corrisponde a un risparmio energetico del 10 %.

  • Questo programma è indicato per stoviglie particolarmente sensibili come taglieri o biberon.

  • La lavastoviglie è diventata ormai parte indispensabile della routine domestica. Poiché negli ultimi anni è stato possibile ridurre drasticamente il consumo di acqua ed energia, il lavaggio con la lavastoviglie non solo fa risparmiare tempo ma oggigiorno è anche molto più economico ed ecologico che lavare i piatti a mano. Mentre per il lavaggio a mano occorrono circa 40 litri di acqua, un modello SIBIR GS 55 S con il programma automatico consuma soltanto 8 litri.

  • La capienza, cioè la capacità di carico viene indicata sotto forma di coperti. I coperti sono una grandezza standard. Un coperto comprende un determinato numero di piatti, bicchieri, tazze, posate, scodelle ecc. Le nostre lavastoviglie possono ospitare 12-14 coperti, a seconda del modello.

  • Non tutte le stoviglie sono adatte per essere lavate meccanicamente. Noi consigliamo quanto segue:

    • Lavare a mano gli oggetti in legno o plastica non resistenti ai detersivi e al calore.
    • Le stoviglie in terracotta tendono a incrinarsi e scheggiarsi.
    • Le decorazioni applicate su vetro e porcellana non sempre sono resistenti e con il tempo possono staccarsi.
    • I bicchieri possono opacizzarsi a seconda del vetro e del detersivo impiegato. Suggeriamo di informarsi se si tratta di vetro resistente alla lavastoviglie.
    • Le ciotole e i bicchieri di cristallo spessi e molati possono rompersi a causa di tensioni interne.
    • Non lavare stoviglie munite di etichette adesive. Le etichette adesive possono staccarsi e intasare il sistema di filtraggio.
    • Gli oggetti in argento, rame e zinco tendono ad assumere colorazioni che vanno dal marrone al nero.
    • L’alluminio può macchiare. Lavare l’alluminio separatamente o a mano.
  • Risultati di lavaggio non soddisfacenti possono avere diverse cause. Qui di seguito abbiamo elencato le cause più frequenti:

    • Troppe stoviglie a reciproco contatto o sovrapposte nella lavastoviglie. In questo modo il getto d'acqua degli ugelli spruzzatori non riesce ad arrivare a ogni singola stoviglia e di formano delle zone d’ombra. Le zone d’ombra sono quelle superfici sulle stoviglie non raggiunte dal getto d'acqua e quindi non lavate.
    • I bracci spruzzatori della lavastoviglie sono intasati, pertanto la pressione del getto d’acqua è insufficiente per un lavaggio efficace. I bracci spruzzatori sono facili da smontare (vedasi le istruzioni d’uso). Successivamente si possono lavare sotto l’acqua corrente gli ugelli dei bracci spruzzatori e rimontarli.
    • Selezionare l’impostazione utente «LavaggioPlus». «LavaggioPlus» aumenta la quantità d'acqua e prolunga la durata del programma.
  • In questo caso occorre aumentare il dosaggio del brillantante nelle impostazioni utente (impostazione di fabbrica: livello 4). Durante il processo di lavaggio verrà aggiunto più brillantante, migliorando così l’asciugatura. Si può anche selezionare l’impostazione utente «AsciugaturaPlus». Questa impostazione aumenta la temperatura nel lavaggio con brillantante e prolunga la durata del programma.

  • Carico parziale: il programma viene adeguato a un carico minore. La quantità d'acqua viene nettamente ridotta, con un risparmio da 1 a 6 litri d’acqua. La durata del programma si riduce anche di 30 minuti.

  • In questo caso aiuta il programma Fonduta-/Raclette. Tegami per fonduta e padelline per raclette risultano perfettamente puliti senza ammollo. Il programma, grazie alla fase attiva ammorbidente, è adatto anche come «Programma Super Intensivo». Grazie a questa novità a livello mondiale di V-ZUG, il prelavaggio delle pirofile incrostate fa parte del passato.

  • In una lavastoviglie integrata il pannello di controllo è a vista. Ciò è particolarmente indicato per i modelli ChromeClass/AluClass poiché ne costituisce un elemento di design. Nei modelli a design integrato il pannello di controllo è in vetro specchiato e si armonizza perfettamente con il design FutureLine. Al di sotto del pannello di controllo viene fissato un elemento in legno del colore del rivestimento della cucina. Nelle lavastoviglie completamente integrate il pannello non è visibile. Esso è integrato frontalmente nella porta.

  • Nelle lavastoviglie decorabili il pannello di controllo e la linea dei pannelli di decoro hanno lo stesso colore. Per le lavastoviglie integrate il pannello di controllo è a vista e la parte inferiore dello stesso colore della cucina. Nelle lavastoviglie totalmente integrate l’intera parte frontale è dello stesso colore della cucina.

  • L’induzione è il metodo che meglio risponde alle esigenze moderne di velocità e risparmio energetico. 1 litro d'acqua arriva all’ebollizione in ca. 2 minuti. Ciò è possibile solo usando una tecnologia intelligente. Grazie alla produzione del calore nel fondo delle pentole, l’energia viene creata direttamente lì dove serve: nel fondo della pentola appunto. Il vetro circostante alla zona di cottura riscaldata rimane essenzialmente freddo, senza sprechi di energia! Per questo con l’induzione si risparmia fino al 40 % di energia rispetto ad altri sistemi di cottura.

  • Un fornello dimenticato acceso o acceso inavvertitamente? Nessun problema! Grazie al riconoscimento automatico della pentola, il calore viene prodotto solamente quando c’è una pentola sul piano di cottura. Lo spegnimento automatico di sicurezza temporizzato controlla ogni zona di cottura che è accesa troppo a lungo. E anche i cuochi in erba sono sempre sotto controllo: basta attivare la sicura per i bambini!

  • I piani di cottura a raso, senza cornice, offrono una perfetta integrazione con il design del rispettivo piano di lavoro. Essi donano alla cucina un’aria di compattezza. I piani di cottura con cornice sormontata in vetro sfaccettato donano un vero tocco di eleganza. Sia i piani di cottura con cornice in acciaio cromato che quelli con cornice sovradimensionata (per le operazioni di scambio) si contraddistinguono per la facilità di montaggio e il design classico. Sono adatti a varie combinazioni di cucine.

  • Questa è soprattutto una scelta estetica personale che dipende anche dalla superficie del piano di lavoro. Generalmente i piani di cottura a raso, senza cornice, vengono usati con rivestimenti in pietra. In ogni caso, bisogna assolutamente garantire l’accesso dal basso al piano di cottura.

  • Piccole quantità di sporco possono essere rimosse con un panno fine umido e detersivo per piatti. In caso di sporco più ostinato, applicare con una spugna un apposito detergente per vetroceramica, lasciare agire e asportare con un panno. Le incrostazioni bruciate possono essere rimosse con un raschietto.

  • Esistono diversi piani di cottura che dispongono di una superficie laterale di appoggio/scaldavivande con controllo della temperatura. I piani di cottura a induzione hanno una apposita funzione per mantenere calde le vivande che può essere impostata sulla zona di cottura.

  • Sotto il piano di cottura in vetroceramica, al posto di un elemento riscaldante vi è una bobina a induzione che crea un campo elettromagnetico alternato. Il campo magnetico crea correnti parassite sul fondo delle pentole, che riscaldano molto rapidamente il materiale magnetico della pentola.

  • Grazie alla diffusione dei sistemi a vapore nelle cucine, per la preparazione delle pietanze viene sempre più usato esclusivamente lo steamer. L'esperienza dimostra che le padelle vengono usate sempre meno per cucinare. Per questo motivo sono stati introdotti i piani di cottura a tre fuochi, con più spazio e una maggiore distanza tra le singole zone di cottura.

  • Un fornello dimenticato acceso o acceso inavvertitamente? Nessun problema! Grazie al riconoscimento automatico della pentola, il calore viene prodotto solamente quando c’è una pentola sul piano di cottura. Lo spegnimento automatico di sicurezza temporizzato controlla ogni zona di cottura che è accesa troppo a lungo. E anche i cuochi in erba sono sempre sotto controllo: basta attivare il blocco di sicurezza per i bambini!

  • Per poter cucinare su un piano di cottura a induzione, il fondo delle pentole deve essere ferromagnetico. Poiché i piani di cottura a induzione sono già largamente diffusi, anche l’offerta di tegami convenienti è ampia.

  • Per controllare se le vecchie pentole vanno bene per l’induzione, basta avvicinare un magnete al fondo della pentola. Se il magnete resta attaccato al fondo, vuol dire che la pentola si può usare anche sul piano di cottura a induzione, altrimenti no.

  • Con questa nuova modalità d’uso, cucinare diventa ancora più divertente. Sfiorando leggermente con un dito verso destra o sinistra si possono scegliere i livelli di cottura desiderati.

  • Per risparmiare tempo mentre si cucina, le zone di cottura di quasi tutti i piani di cottura a induzione sono dotate di PowerPlus. In questo modo si può ottenere in breve tempo una potenza fino al 140%. Con PowerPlus si hanno a disposizione fino a 3700 watt.

  • I frigoriferi da incasso vengono installati in uffici o in piccoli appartamenti sotto il piano di lavoro. I frigoriferi tradizionali vengono integrati nella colonna. Sono disponibili in bianco e nero o decorati con un pannello del colore della cucina. I FoodCenter sono i giganti tra i frigoriferi e, oltre a un scomparto frigo davvero enorme, hanno integrato un icemaker che produce cubetti di ghiaccio, ghiaccio tritato e acqua ghiacciata.

  • Tutti i FoodCenter sono dotati di un ICEMAKER extra grande che produce cubetti di ghiaccio, ghiaccio tritato e acqua ghiacciata. E allora: che il cocktail party abbia inizio.

  • Sbrinando regolarmente il frigorifero, collocandolo in un luogo possibilmente fresco (non sul balcone), lasciando raffreddare le pietanze prima di introdurle e coprendo sempre bene a tenuta i liquidi come p.es. le salse, si può risparmiare energia e quindi denaro.

  • Per non doversi recare ogni giorno dal macellaio, la soluzione Freshbox offre, con temperature vicine al punto di congelamento, le condizioni ottimali per una lunga conservazione di carne, pesce, pollame e salumi. Anche la zona a 0 gradi (con poca umidità dell’aria) è ideale.

  • Il cassetto delle bevande a estrazione totale con la modalità di sistemazione verticale offre spazio per molte bottiglie grandi in un pratico cestello estraibile. Per la sistemazione orizzontale, determinati modelli sono dotati di un ulteriore ripiano portabottiglie.

  • L’altezza dei ripiani in vetro infrangibile può essere regolata a piacere, in modo da poter sistemare anche oggetti più voluminosi nel frigorifero. In alcuni modelli l'arte di fare posto è stata addirittura perfezionata mediante ripiani divisibili, la cui metà anteriore si può spingere all’indietro. Così sul ripiano inferiore potranno essere sistemati anche oggetti più alti.

  • Grazie a un nuovo materiale sintetico, abbiamo migliorato l’igiene nel frigorifero. Questo materiale infatti riduce drasticamente la proliferazione e la diffusione di microorganismi dannosi sulla superficie delle pareti interne e sulla porta del frigorifero.

  • La zona a 0 gradi (con alta umidità dell’aria) offre il clima ottimale per conservare verdure, insalata ed erbe aromatiche quasi il doppio del tempo consueto.

  • Per il FoodCenter è necessario prevedere l’allacciamento alla rete idrica per garantire la funzionalità del dispenser dei cubetti di ghiaccio.

  • Niente più sbrinamenti con la tecnologia NoFrost! Tutti i nostri FoodCenter sono equipaggiati con la tecnologia NoFrost. Il processo automatico di sbrinamento, svolto automaticamente a intervalli regolari, libera dal fastidioso lavoro di sbrinamento manuale.

  • Con i nuovi criteri di valutazione del 1° marzo 2021, i nostri CombiCooler sono in classe di efficienza energetica C. Essi sono pertanto i nostri frigoriferi a minore consumo energetico. La loro lunga durata di vita aiuta ulteriormente a risparmiare su costi d’esercizio e risorse.

  • I moderni faretti LED garantiscono una buona illuminazione anche quando il frigorifero è molto pieno. Il nuovo concetto d’illuminazione, con faretti LED laterali di alta qualità, completamente integrati, consente una distribuzione ottimale della luce nel frigorifero anche quando è pieno.

  • La refrigerazione dinamica a ricircolazione d'aria garantisce una circolazione e distribuzione omogenea dell'aria fredda nel grande vano frigo. Oltre alla maggiore flessibilità nel riporre gli alimenti nel vano frigo, si potrà così beneficiare di tempi di raffreddamento più brevi.

  • Negli apparecchi con regolazione separata della temperatura, con la funzione Ferie è possibile disattivare lo scomparto frigo. Ciò è consigliabile in caso di assenze prolungate e consente un ulteriore risparmio energetico. Il vano congelatore invece rimane in funzione.

  • Le due zone di temperatura per i vini rossi e bianchi sono regolabili separatamente con estrema precisione per ottenere la temperatura ottimale. Lo spettro va dai 5 ai 18 °C.

  • Esistono frigoriferi con quattro diverse zone di temperatura. Oltre al congelatore e al vano frigo principale, il frigorifero Royal dispone di uno scomparto a bassa temperatura con regolazione continua dell’umidità (zona 0 gradi), nel quale i cibi restano freddi fino a tre volte più a lungo, nonché di uno scomparto a temperatura moderata con cassetto portabottiglie estraibile (8-12 °C), in cui possono essere conservati a temperature miti sia i cibi sensibili al freddo (per esempio le patate) che le bibite per poterle bere a una temperatura gradevole. Queste quattro zone di temperatura offrono la massima flessibilità in assoluto e rendono questo modello di frigorifero unico nel nostro assortimento.

  • In questa ulteriore zona di raffreddamento le bevande vengono conservate a una temperatura di servizio gradevole. Particolarmente comodo e pratico è il cassetto portabottiglie estraibile su guide. Esso contiene un cestello bevande estraibile che può contenere fino a sei bottiglie. Lo scomparto a temperatura moderata, grazie alla temperatura mite, è tra l’altro ideale per la conservazione di alimenti sensibili al freddo (p.es. le patate) e della frutta esotica.

  • I cibi appena introdotti possono essere raffreddati velocemente e correttamente nella zona di raffreddamento o congelamento.

  • Il programma Extra-Delicato garantisce un’asciugatura delicata a 55° C, nonostante una durata del programma di soli 90 minuti. Finalmente! Era tanto che i capi delicati lo aspettavano. Un consiglio: per avere la massima cura possibile dei capi, non caricare eccessivamente il cestello.

  • Il programma Rimuovi Pieghe è un ulteriore asso nella manica dell’ampia gamma di soluzioni per la cura del bucato. Il programma è indicato soprattutto per bluse, camicie, t-shirt o pantaloni di cotone. Dopo una durata del programma di 20 minuti, i capi vengono appesi alle grucce non ancora completamente asciutti. All’occorrenza basta una stirata rapida e tutto è nuovamente bello curato e lisciato: un aiuto sempre bene accetto!

  • Per questo è ideale il programma Morbidezza. In soli cinque minuti risveglia a nuova vita i capi in lana. Dopo questo trattamento maglioni & Co saranno ancora più morbidi e soffici sulla pelle, prevenendo così delicatamente eventuali irritazioni cutanee dovute al senso di prurito.

  • Questo programma è indicato per tessuti spessi, a più strati, nonché per carichi di tessuti differenti. Non indicato per tessuti a maglia come t-shirt e biancheria intima, perché possono restringersi.

  • I filtri della lanugine e i tappetini filtranti sporchi riducono l’apporto di aria in fase di asciugatura e causano tempi di asciugatura più lunghi e maggiore consumo di energia. I filtri della lanugine e i tappetini filtranti devono essere puliti periodicamente in conformità alle istruzioni d’uso.

  • I capi ben centrifugati richiedono meno tempo per asciugare e pertanto consumano meno energia. Centrifugare bene i capi prima dell'asciugatura. Le pieghe formatesi a causa della centrifuga vengono in gran parte eliminate con l’asciugatura automatica.

  • Premendo un singolo tasto viene selezionato un programma automatico. Tutte le impostazioni necessarie vengono automaticamente associate al programma. Le funzioni supplementari possono essere selezionate o disattivate toccando il relativo tasto. Se entro ca. 20 secondi non viene toccato alcun tasto, il programma selezionato si avvia automaticamente.

  • Questo programma è indicato per tessuti dello stesso tipo come ad esempio asciugamani di spugna o biancheria intima.

  • Tutti i tessuti in lana sulla cui etichetta è indicato che sono lavabili, possono essere asciugati nell’asciugatrice. L’apparecchio lavora con un'asciugatura delicata grazie a un movimento adeguato del cestello e bassa temperatura (ca. 45 °C).

  • Per rendere più soffici i tessuti delicati (estrarli subito al termine del programma).

  • Il programma Anti-acari elimina acari e allergeni. Gli allergeni scatenano allergie. Ne fanno parte soprattutto le secrezioni degli acari della polvere, responsabili di problemi respiratori. Questi parassiti domestici sono molto resistenti, ma nessuno di essi sopravvive al programma Anti-acari della nuova generazione. Trattasi di un programma di almeno un’ora a 60°C con successivo risciacquo talmente energico che non rimane niente neanche degli escrementi degli acari.

  • Se si ha fretta o se si vuole avere il proprio capo preferito sempre pulito in pochissimo tempo, i due programmi Sprint extra-rapidi a 40° C e 60° C sono l’ideale. I due programmi Sprint consumano pochissima acqua ed energia e oltre a lavare il bucato con delicatezza sono anche rispettosi dell’ambiente.

  • L’asciugatrice si può collocare sia sopra che accanto alle nostre lavatrici.

  • Circa il 30% delle persone in Svizzera ha una pelle talmente sensibile che anche il bucato ben sciacquato non lo è a sufficienza. Il programma Protezione per la Pelle fornisce un rimedio in tal senso. Questo programma prevede un processo di risciacquo appositamente ottimizzato e un’irrorazione dell’acqua assolutamente efficace. Irritazioni cutanee e prurito dovuti a residui di detersivo appartengono ormai al passato.

  • Già in passato, quando ancora non si parlava di un collegamento tra lavatrici e allergie, le lavatrici SIBIR erano dotate di cestelli proteggi-biancheria con quasi 14'000 fori, cioè il doppio di quelli dei cestelli tradizionali. Con questo sistema innovativo i residui di detersivo che possono causare irritazioni cutanee vengono sciacquati via energicamente. Questo concetto di alto livello contempla inoltre che il bucato venga trattato con la massima delicatezza in tutti i programmi e durante la centrifuga.

  • Le lavatrici SIBIR aiutano in questo. Un sensore monitora costantemente l’intorbidamento dell'acqua di risciacquo e riconosce quando il processo può terminare. Ne conseguono due vantaggi: un perfetto risultato di risciacquo e una riduzione del consumo di acqua fino al 30%.

  • Questo programma viene avviato senza bucato. Una piccola quantità d'acqua viene riscaldata fino a ca. 80 °C e con il vapore la quantità degli eventuali batteri viene drasticamente ridotta.

  • Premendo un singolo tasto viene selezionato uno dei programmi principali. Tutte le impostazioni necessarie vengono automaticamente associate al programma. I programmi e le funzioni supplementari possono essere selezionati o disattivati toccando il relativo tasto. Se entro ca. 20 secondi non viene toccato alcun tasto, il programma selezionato si avvia automaticamente.

  • Bucato normale o indumenti macchiati? Con il tasto del grado di sporco i programmi possono essere impostati in base al livello di sporco. Una tipica funzione supplementare SIBIR, che fa risparmiare ulteriormente acqua, energia e tempo.

  • Il programma Risparmio notturno fa risparmiare fino al 40 % di energia e il 20 % di acqua. Questo consente di beneficiare delle convenienti tariffe notturne e nel contempo di rispettare l’ambiente. Inoltre: il modello Adora è molto silenzioso.

  • Soprattutto per lavare i capi bianchi. Infatti soltanto il detersivo in polvere contiene lo sbiancante e riesce quindi a eliminare con risultati migliori le macchie di frutta, caffè, tè, ecc.

  • Consigliamo di controllare il dosaggio e all’occorrenza di adattarlo al detersivo attualmente usato. Suggeriamo di impostare il quantitativo indicato dal produttore per 4-5kg di biancheria. Eventualmente può essere necessario controllare anche la durezza dell'acqua impostata oppure usare un detersivo in polvere per tutti i tipi di bucato (che contiene sbiancante).

  • Consigliamo di controllare il dosaggio e all’occorrenza di adattarlo al detersivo attualmente usato. Suggeriamo di impostare il quantitativo indicato dal produttore per 4-5kg di biancheria.

    • - asciugatura delicata ed economica
    • - a basso consumo energetico
    • - silenziosità
    • - facilità d’uso e di manutenzione
    • - lunga durata di vita grazie ai componenti di qualità controllata
    • - sistema automatico di post-asciugatura
    • - recupero del calore a risparmio energetico
    • - conservazione delle caratteristiche strutturali
    • – grandi quantità di aria secca che giungono fino a 10 m all’interno del locale
    • – pronto all’uso con basse temperature senza riscaldamento supplementare
    • Sistema stendibiancheria di alta qualità in alluminio
    • Componibilità modulare
    • I fili sono caratterizzati da una grande forza di tensione e sono resistenti alla corrosione
    • Molteplici sistemi di fissaggio alla parete:
      - Parete-Parete (PP)
      - Parete-Soffitto (PS)
      - Parete-Soffitto-Parete (PSP)
      - Soffitto-Soffitto (SS)
      - Ulteriori possibilità di fissaggio
  • L’asciugatura a ricircolo d'aria ambiente garantisce un processo di asciugatura ottimale nei locali con porte e finestre chiuse. In questo modo entra meno aria umida dall’esterno.

  • Si consigliano 40m di filo per 10kg di bucato.

  • Preferibilmente in maniera tale che il flusso d’aria secca di Escolino scorra direttamente sul bucato. Il bucato comunque asciuga anche in caso di sistemazione non così ideale. Nelle abitazioni di proprietà lo stendibiancheria viene montato all’altezza desiderata dal cliente e come si ritiene che sia ottimale. Nelle case plurifamiliari il filo stendibiancheria generalmente viene collocato a un’altezza di 180 – 190 cm. Il filo stendibiancheria non dovrebbe essere posizionato più basso del flap di uscita dell’aria.

  • La disposizione a raggiera consente un flusso d’aria ottimale. Questo comporta un processo di asciugatura più rapido.

  • No, i tempi di asciugatura non cambiano in base all’uso di diversi detersivi.

  • L’uso dell’ammorbidente può comportare un processo di asciugatura leggermente più lungo, anche se non esistono studi che confermino tale ipotesi.

0844 848 848 service@sibirgroup.ch

Il vostro contatto per tutti i casi - dall'acquisizione alla manutenzione fino allo smaltimento.