Waschmaschine Schublade web

Guida

I principali errori quando si fa il bucato

Nella routine domestica abbiamo determinate abitudini. Che siano abitudini tramandate o acquisite individualmente, soprattutto quando si tratta di fare il bucato, è facile che qualcosa vada storto.

Attenendosi ai seguenti suggerimenti, si può risparmiare denaro, acqua e corrente e nel contempo proteggere il clima e l’ambiente, oltre agli indumenti.

Errore 1 – Lavaggio con mezzo carico

La lavatrice si dovrebbe fare solamente quando il cestello è davvero pieno. Facendo la lavatrice con il mezzo carico si spreca energia, acqua e detersivo. La soluzione migliore: dividere il bucato colorato da quello chiaro e lavarlo solamente quando si riesce a fare il pieno carico della lavatrice.

Errore 2 – Lavaggio a temperature troppo alte

Per il bucato normale come jeans, magliette o pullover sono assolutamente sufficienti 30, massimo 40 gradi. Solamente per l’intimo, gli asciugamani e la biancheria (dei neonati) molto sporca è consigliabile un lavaggio a 60 gradi.

Errore 3 – Uso eccessivo di detersivo

Più detersivo si usa e più si lava a fondo? Al contrario. Il bucato non diventa più pulito e troppo detersivo è dannoso per l’ambiente. In primo luogo, anche il migliore detersivo ecologico deve comunque essere prodotto, imballato e rimosso dalle acque reflue. Al fine di ridurre i costi e gli effetti sull’ambiente, occorrerebbe sempre usare detersivi e detergenti con la massima parsimonia. In secondo luogo, le lavatrici di ultima generazione riconoscono quando è stato usato troppo detersivo e compensano ciò con ulteriori risciacqui e maggiori quantità d’acqua. In questo modo il processo di lavaggio dura troppo a lungo e la lavatrice spreca ulteriore energia. Vale la pena seguire le istruzioni di dosaggio sui detersivi.

Ma anche se per grado di durezza l'acqua dovesse essere «dura», non occorre necessariamente usare il dosaggio indicato sulla confezione. Per il bucato poco o normalmente sporco si può usare un dosaggio del detersivo adatto al grado di durezza «media». In questo modo si rispetta l’ambiente e nel contempo si risparmia. Solamente per il bucato molto sporco ha senso usare un dosaggio adatto al grado di durezza dell’acqua «dura».

Errore 4 – Fare il prelavaggio

Generalmente, il programma del prelavaggio è superfluo. Tutte le lavatrici moderne garantiscono la pulizia degli indumenti di uso quotidiano normalmente sporchi anche senza prelavaggio. Solamente in caso di bucato molto sporco può essere opportuno fare il prelavaggio.

Errore 5 – Lavaggi troppo frequenti

Non vogliamo certo consigliarvi di indossare indumenti sporchi! Ma talvolta si esagera con i lavaggi. Un paio di jeans di norma si può indossare per svariati giorni. E non tutte le magliette dopo che sono state indossate una volta si devono buttare nel cesto della biancheria. Spesso è sufficiente anche solo arieggiare un po’ gli indumenti.

Errore 6 – Usare troppa varietà di detersivi

Un detersivo per i capi colorati, uno per quelli bianchi, uno per quelli neri, per la lana, per la seta, per i capi sportivi, per la piuma d’oca, lo smacchiatore, l’anticalcare, l’ammorbidente, il detersivo liquido, quello in polvere, e così via. Lo avrete già intuito: la gran parte è superflua.

Riducendo i detersivi all’essenziale, risparmierete rifiuti d’imballaggio, chimica, denaro e stress. Tra l’altro, quello a minore impatto ambientale è il detersivo in polvere ecologico nella confezione di cartone: poco imballaggio con poca o nessuna plastica.

Errore 7 – La scelta del programma sbagliato

Le lavatrici moderne offrono diversi programmi di lavaggio e varie temperature e velocità della centrifuga. Usando il programma sbagliato o la temperatura sbagliata, si compromettono e nel caso peggiore si rovinano gli indumenti. Ecco perché è importante osservare assolutamente le istruzioni d’uso della lavatrice e le etichette con le modalità di lavaggio sui capi.

Errore 8 – Non avere fretta

Le lavatrici spesso hanno programmi rapidi: basta premere un pulsante e la durata di lavaggio viene dimezzata o addirittura ridotta ulteriormente. Comunque, in questo modo non si risparmia energia, anzi è proprio il contrario: se la biancheria rimane alcune ore nella lavatrice, resta in ammollo più a lungo e il detersivo ha modo di agire meglio. Con il programma rapido invece la lavatrice deve riscaldare l'acqua molto di più per ottenere lo stesso risultato di lavaggio.

Rinunciando ai cicli di lavaggio rapido, si può risparmiare fino al 50% di energia per ogni ciclo di lavaggio. Nelle lavatrici moderne spesso è possibile stabilire l’orario di avvio. In questo modo si può lavare anche di notte con tariffe dell’energia elettrica ridotte.

Errore 9 – La lavatrice sbagliata

La lavatrici moderne presentano molti vantaggi rispetto ai modelli più vecchi. Un modello attuale consuma quasi 30.000 litri di acqua, 200 kilowattora di corrente e nove chili di detersivo in meno rispetto a una lavatrice di 25 anni fa. E nonostante ciò i modelli di ultima generazione hanno prestazioni più alte: oggigiorno con 40 gradi la biancheria esce pulita come prima con 60 gradi.

Se state considerando l’idea di acquistare una lavatrice più sostenibile, siamo a vostra disposizione per una consulenza.

Più consigli

0844 848 848 service@sibirgroup.ch

Il vostro contatto per tutti i casi - dall'acquisizione alla manutenzione fino allo smaltimento.